Mercato immobiliare in crescita

  |  

Senza categoria

Il comparto immobiliare ha visto un blocco degli acquisti negli ultimi anni molto rilevante. Solamente a partire dal 2014, si è notata l’inversione di marcia di tutto il comparto, dovuta principalmente dalla possibilità delle famiglie di accedere con più facilità ai mutui. Tra la fine del 1998 e la fine del 2006 i prezzi delle abitazioni erano aumentati di oltre il 60%. Ad inizio 2012 sono invece calati e nel biennio hanno toccato fino a -9,5%.

Le previsioni dichiarano come decisivi i prossimi mesi del settore, dove si verificherà la ripresa o meno del settore. Dopo una leggera flessioni, lo stock di abitazioni invendute è ancora molto alto, siamo sulle 200.000 unità. Come il mercato immobiliare anche l’approccio che hanno gli agenti immobiliari alla vendita è decisamente cambiato. Negli ultimi anni si puntato principalmente su siti specializzati e sul portafoglio richieste.

Le meno utilizzate, invece, risultano essere le mail marketing, attività di open house, giornali cartacei e annunci sui quotidiani. La mediazione immobiliare per l’anno 2015 punta completamente al digitale ma per oltre il 65% degli agenti immobiliari, la vetrina su strada continua ad essere il punto di forza.

Le leggi fiscali del 2015 prevedono, per il quarto anno consecutivo, una forte tassazione sull’immobile. Ad aumentare sarà la tassa patrimoniale, il carico fiscale, dato da TASI e IMU sugli immobili per il 2014 è stato di oltre 1 miliardo superiore rispetto a quello dell’IMU 2012.

Torna alle News