SONDAGGIO CONGIUNTURALE BANCA D’ITALIA – TECNOBORSA – AGENZIA DELLE ENTRATE SUL MERCATO DELLE ABITAZIONI IN ITALIA – I TRIMESTRE 2016 I PRINCIPALI RISULTATI

  |  

Notizie

Nel primo trimestre del 2016 è proseguito il miglioramento del mercato immobiliare. La percentuale di operatori che hanno venduto almeno un’abitazione è cresciuta, in connessione con le più favorevoli condizioni della domanda. La quota di chi segnala un calo dei prezzi di vendita si è ancora ridotta e, sulla base delle attese rilevate dall’indagine, continuerebbe a contrarsi anche nel secondo trimestre dell’anno. Si conferma l’ottimismo degli agenti sull’evoluzione a breve termine del proprio mercato locale e sulle prospettive del mercato nazionale nel prossimo biennio.
Le interviste del Sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni in Italia si sono svolte tra il 31 marzo e il 5 maggio 2016. Vi hanno partecipato 1.004 agenzie immobiliari, operanti nel settore della mediazione su beni di terzi, che hanno fornito informazioni sulle attività di compravendita e locazione e sui relativi prezzi nel trimestre gennaio-marzo 2016 e sulle prospettive di breve periodo. Sono oggetto di indagine le sole transazioni intermediate dagli agenti immobiliari, che si stima ammontino a circa la metà del totale. I principali risultati sono riassunti di seguito. Il Sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni in Italia è stato avviato nel gennaio 2009 da Banca d’Italia e Tecnoborsa e prosegue – a partire dall’edizione di ottobre 2010 – anche con la cooperazione dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare (OMI) dell’Agenzia delle Entrate.

Lucilla Scelba
responsabile comunicazione presso Tecnoborsa
Torna alle News